Newsletter FotoUp
P H O T O * M O V E M E N T   

Photogallery

Il “Caos Calmo” di Tsukiji

[page 1 of 1]

Il quatiere di Tsukiji a Tokio ospita il più grande mercato del pesce al mondo. Un luogo incredibile per gli "occidentali" dove le specie più pregiate sono vendute all'incanto e quotate come i titoli in borsa, tra tecnologia e tradizione

di Gianfranco Spatola

Alle cinque del mattino le prime luci dell’alba rischiarano il golfo di Tokio con i suoi grattacieli, con la sua vita frenetica di metropoli moderna.

Una sorta di “Caos calmo” agita un quartiere artificiale animando il più grande mercato del pesce del mondo. Nel quartiere artificiale di Tsukiji, creato interrando parte del golfo di Tokio, a quest’ora, 65.000 persone arrivano e iniziano qualcosa che per chi guarda dall’esterno ha del miracoloso.
Superate le porte e appena entrati nell’area del mercato si viene investiti da una confusione di persone e piccoli carretti che corrono ad una velocità impressionante in tutte le viuzze di questa città del pesce. Voci si rincorrono da un banco all’altro stabilendo prezzi e incitando all’acquisto o anche semplicemente a visionare la merce. Sui banchi si trova tutto quello che si può immaginare venga dal mare e tutto di dimensioni esagerate.


Il “Caos Calmo” di Tsukiji


Per i pescatori che arrivano dalle battute oceaniche di pesca al tonno, la prima sosta obbligata è quella di recarsi al tempio Tsukiji Hongan-ji per pregare e ringraziare di essere tornati a casa. Accanto a loro il commerciante accende un incenso per propiziarsi i buoni affari per la giornata.

Le contrattazioni, le vendite, i trasporti si svolgono con un ordine assoluto e con una organizzazione perfetta, senza interruzioni, senza apparente rumore, un “Caos calmo” appunto.
Questa gigantesca macchina perfetta però, spesso, tende ad incepparsi per l’enorme quantità di turisti che affollano il mercato e che senza rendersene conto complicano con una invasività irrazionale un meccanismo altrimenti perfettamente oliato, tanto che è notizia di questi giorni che le autorità giapponesi hanno deciso di limitare l’ingresso al mercato ai turisti a causa del disturbo che questi causavano alle contrattazioni e alle normali attività.



Tutte le Photogallery     


Clicca sulla mappa per selezionare un'area geografica


Photogallery correlate:

Un nuovo inizio per i Kalimati Kids

di Nicoletta Valdisteno
Kalimati Kids - nepalLa situazione generale dell’infanzia in Nepal è drammatica. I 10 anni di guerra civile contro i ribelli maoisti hanno lasciato orfani migliaia di bambini, che diventano spesso facili vittime degli sfruttatori o merce di scambio



C'è vita alla Sloi

di Cosimo Attanasio
luciano simonelliIl 14Luglio del '78 la S.L.O.I. fu vittima di un terribile incendio causato da un esplosione di alcuni fusti di materiale prodotto. La fabbrica produceva piombo tetraetile, un composto chimico usato come antidetonate per la benzina e per il napalm



Narrazioni di famiglia

di M.Brancati in collaborazione con R. Chessa
MBrancati_Esisteredifatto“Esistere di fatto” è un progetto per tappe. La prima parte da un’indagine sulle diverse tipologie di nuclei familiari, porzioni di vita di chi convive per amore senza necessariamente un passaggio ufficializzato da un matrimonio



I fiori di Gibuti

di Carlo di Valguarnera
i fiori di GibutiSono le donne i fiori di Gibuti, sono loro il colore di questo Paese, sono loro i drappeggi multicolori adagiati con sapienza antica su corpi statuari, a loro il mio omaggio



Figli di un Circo Minore

foto di Lorenzo Mini
Il circo in Italia è ancora  quello della “famiglia” del film “Freaks” di Tod Browning; chi ne entra a far parte diventa “uno di noi”, alla pari di tutti gli altri.






Milano a piedi

Cerca in FotoUp


Photogallery correlate:




Interviste

FotoUp | Witness Journal Testimonianze in bianco e nero
FotoUp | Witness Journal Paesaggio Italia
FotoUp | Witness Journal Intervista a Adam Pretty Sports WPP 2012
FotoUp | Witness Journal Antonio Politano, reporter turista viaggiatore
FotoUp | Witness Journal Missione natura
FotoUp | Witness Journal Un fotografo anarchico
FotoUp | Witness Journal Intervista a Isabella Balena
FotoUp | Witness Journal Il fotografo delle Polaroid
FotoUp | Witness Journal Ernesto Bazan, il fotografo poeta
FotoUp | Witness Journal Cartoline dal fronte



Scatti d'Autore

FotoUp | Witness Journal Jean Chung
FotoUp | Witness Journal Kash
FotoUp | Witness Journal Stephan Vanfleteren
FotoUp | Witness Journal Steve Winter
FotoUp | Witness Journal Jean-Claude Coutausse
FotoUp | Witness Journal Piers Birtwistle
FotoUp | Witness Journal Teun Voeten
FotoUp | Witness Journal Daniele Mattioli
FotoUp | Witness Journal Frédéric Courbet
FotoUp | Witness Journal Francesco Nonnoi

Agenda

FotoUp | Witness Journal TerraProject + Wu Ming 2 = 4
FotoUp | Witness Journal Verso Ovest
FotoUp | Witness Journal Doisneau – Paris en Liberté
FotoUp | Witness Journal Arte Laguna 12.13
FotoUp | Witness Journal Mario Giacomelli
FotoUp | Witness Journal Holzwege
FotoUp | Witness Journal MyShot
FotoUp | Witness Journal Mare Nostrum
FotoUp | Witness Journal Musei, bambole e altre storie
FotoUp | Witness Journal Hasselblad's Mermaids - Workshop 2012