Newsletter FotoUp
P H O T O * M O V E M E N T   

Photogallery

Caccia Grossa in Sardegna

[page 1 of 1]

La stagione di caccia che sta per chiudersi, è stata la peggiore stagione degli ultimi anni, ma non per il numero di cinghiali catturati, è stata la peggiore per l’alto numero di cacciatori deceduti in incidenti durante le battute.
di Antonello Pirodda


Alcuni sostengono che la Caccia è cambiata, che non è più come una volta. Domenica 24 gennaio, ore 6.30 del mattino, il cielo fuori dalla finestra promette sole, controllo la mia Leica e la borsa, esco per il ritrovo con la squadra di Caccia. Arrivo puntuale, saluto tutti e prendiamo un caffè, niente alcool, ci sono alcuni ragazzi di 12 o 13 anni, il gruppo è eterogeneo.

Tutti parlano e raccontano, le differenze d’età non sembrano un problema. Breve riunione del Capo Battuta e si parte. Arriviamo alla zona dove si svolgerà la battuta, sono circa le 8 di mattina. Si scaricano i cani, sono loro le vere star della battuta, sono coccolati e amati in maniera incredibile, sono eterogenei anche loro, di razza, bastardini, grandi, piccoli, bianchi, neri, Piccuccheddu, Laica, Criminali, Pariseddu, Birba e altri.

I Cacciatori si inoltrano nella selva per occupare i posti assegnati dal Capo Battuta, scarichi i fucili, si accendono i fuochi dei battitori, il fumo inizia a levarsi nell’aria, si vedono i fuochi, iniziano le voci, il latrare dei cani, le urla selvagge dei battitori rompono la quiete della natura, e il volo degli uccelli terrorizzati è il segnale che si parte.

 

 

 

 

 

 Guarda la Photogallery

 


Il cinghiale si sente braccato, come impazzito corre in cerca di una via di fuga...secondi minuti ore.….gli spari, sono passate 8 ore, infine l'ordine del capo caccia...e la natura si rilassa e si riacquieta ... ridiventa silenziosa e cama... le urla ridiventano voci e solo i cani pieni ancora di adrenalina non sembrano accorgersi che la battuta è terminata!


Piano piano i cacciatori abbandonano le poste,chi è stato abile e fortunato porta con se un cinghiale,chi per sfortuna non ha catturato nulla richiama a se il proprio cane e torna al posto di ritrovo convenuto,si fa la conta delle prede abbattute e si va verso la casa che è sede della Squadra, si macellano le prede e vengono preparate le “parti”, ognuno ha la sua…anche io che ho solo fatto da spettatore… si prepara il mangiare e si inizia la festa,  fatta di battute,risate, considerazioni e naturalmente un buon bicchiere di vino.

I più giovani ascoltano i racconti e partecipano alle discussioni come veri “ometti”. Rientro alla 11 a casa, ascolto la radio e oggi in Sardegna tutto è andato bene.
 





Tutte le Photogallery     
Condividi l'articolo sul tuo Social Network


Clicca sulla mappa per selezionare un'area geografica


Photogallery correlate:

Gypsies

di Ciro Guastamacchia
Gypsies24 maggio 2011 Les Saintes Maries de la Mer, pellegrinaggio dei gitani. Ogni anno in questo piccolo angolo di Camargue, si ritrovano nomadi di varie etnie da tutta europa, per celebrare la loro santa protettrice, Santa Sara



Damnation Frames

di Michele Rieri
DamnationFrames_MRieriQuartiere a luci rosse tra i più famosi al mondo. Meta di culto per coloro che fanno del sesso a pagamento una passione. E attrattiva principale, forse, della più permissiva fra le capitali occidentali




Roma, un giorno da incubo

di Massimo Valicchia
Roma_GuerrillaC’è un lungo corteo di persone che parte da Piazza della Repubblica. C’è un gruppo con magliette arancioni con la scritta INDIGNATI, ci sono i No Tav, c’è anche chi sventola bandiere a favore dell’acqua pubblica



Pillow Fight

di Federico Ciamei
Pillow fightTrastevere, Roma, sabato pomeriggio. Centinaia di persone si incontrano in una piazza e se le danno di santa ragione. A cuscinate




Luci e Ombre

di Francesco Brusoni 

Francesco_Brusoni_VecchiaLe immagini della vita in una moderna casa di riposo di un piccolo paese del nord Italia specializzata nell’assistenza degli anziani non autosufficienti è il punto di partenza per una riflessione su una società che "invecchia" sempre di più






Milano a piedi

Cerca in FotoUp


Photogallery correlate:




Interviste

FotoUp | Witness Journal L'Italia di Giovanni Marrozzini
FotoUp | Witness Journal Intervista a Francesco Giusti
FotoUp | Witness Journal In nome di Tina
FotoUp | Witness Journal Nuove frontiere del Fotogiornalismo - Denis Curti
FotoUp | Witness Journal Alessandro Albert, oltre il posato
FotoUp | Witness Journal Stefano Nobile, fotografo
FotoUp | Witness Journal Paesaggio Italia
FotoUp | Witness Journal Alessandro Cancian
FotoUp | Witness Journal Reporter nell'era digitale
FotoUp | Witness Journal Antonio Zambardino, essere giovane fotografo oggi



Scatti d'Autore

FotoUp | Witness Journal Piotr Malecki
FotoUp | Witness Journal Ivo Saglietti
FotoUp | Witness Journal Jan Banning
FotoUp | Witness Journal Gary Calton
FotoUp | Witness Journal George Georgiou
FotoUp | Witness Journal Rafal Milach
FotoUp | Witness Journal Erin Trieb
FotoUp | Witness Journal Laurent Ziegler
FotoUp | Witness Journal Luca Ferrari
FotoUp | Witness Journal Jean Chung

Agenda

FotoUp | Witness Journal TerraProject + Wu Ming 2 = 4
FotoUp | Witness Journal Verso Ovest
FotoUp | Witness Journal Doisneau – Paris en Liberté
FotoUp | Witness Journal Arte Laguna 12.13
FotoUp | Witness Journal Mario Giacomelli
FotoUp | Witness Journal Holzwege
FotoUp | Witness Journal MyShot
FotoUp | Witness Journal Mare Nostrum
FotoUp | Witness Journal Musei, bambole e altre storie
FotoUp | Witness Journal Hasselblad's Mermaids - Workshop 2012